Qual è la posizione ufficiale di Nintendo sulla pirateria nei videogiochi?

La pirateria dei videogiochi è illegale. Nintendo lotta contro coloro che traggono benefici e introiti commerciali dal lavoro creativo di sviluppatori di videogiochi, grafici, animatori, musicisti, esperti del movimento e simili. La pirateria continua a costituire una minaccia considerevole per l'attività di Nintendo e di oltre 1.400 altre società sviluppatrici di videogiochi che lavorano per fornire titoli per le console Nintendo. La sopravvivenza degli sviluppatori e degli editori di videogiochi dipende soprattutto dalle legittime vendite dei propri prodotti. La pirateria scoraggia l'innovazione e lo sviluppo di nuovi giochi; può anche portare ad un calo del numero dei posti di lavoro disponibili nel settore, il che si ripercuote in ultima analisi sul consumatore. La pirateria minaccia anche la solidità finanziaria dei rivenditori di prodotti originali.