5. La densità di un gioco della serie Zelda

Iwata:

Ora vorrei che vi rivolgeste, dal punto di vista di chi ha realizzato l'ambientazione del gioco, a chi non lo ha ancora compreso bene, spiegando che tipo di gioco è The Legend of Zelda: Skyward Sword e dando qualche consiglio. Asuke-san, vuole iniziare lei?

Asuke:

Certo. Anche chi come me non è mai stato bravo nei giochi della serie The Legend of Zelda, è riuscito a familiarizzare facilmente con l'ambientazione e, alla fine, ha trovato il gioco divertente. In passato, sentivo parlare in modo entusiastico di The Legend of Zelda ma, per me, il gioco era troppo difficile e non riuscivo a divertirmi. Ma con Skyward Sword riesci a muoverti come vuoi e ho iniziato a divertirmi in modo naturale lottando contro i nemici e risolvendo i rompicapi. Adesso anch'io sono d'accordo con chi parla di The Legend of Zelda in modo così entusiastico.

Iwata Asks
Iwata:

Un motivo potrebbe essere il fatto che lei, che non era stato mai bravo con i giochi della serie The Legend of Zelda, ci ha lavorato tanto?

Asuke:

Non ci ho lavorato così tanto da diventare improvvisamente bravo a giocare, come se niente fosse. Si utilizza l'accessorio Wii MotionPlus e non è necessaria nessuna sequenza di pressione di pulsanti. In questo modo, per i principianti è facile imparare. Perciò, si può iniziare a giocare senza trovare difficoltà nei controlli. Ho notato che più giocavo, più miglioravo. Pian piano ho anche cominciato a risolvere i rompicapi. Anche chi finora ha giocato solo a Super Mario Bros. può facilmente imparare a utilizzare i controlli e divertirsi con The Legend of Zelda e spero che molti lo faranno.

Iwata:

Bene, e lei Hiramuki-san?

Hiramuki:

Se Asuke-san è stato un giocatore di Mario, io lo sono stato di Pikmin anche se adesso lavoro da più tempo su The Legend of Zelda.

Iwata Asks
Iwata:

Da giocatore di Pikmin è diventato giocatore di Zelda.

Hiramuki:

Sì. (ride) In questo gioco, la foresta ha più vie di entrata e uscita, e ciò ricorda la serie Pikmin, e anche il Tempio del Re dell'Oceano di The Legend of Zelda: Phantom Hourglass.

Fujibayashi:

Si entra nel Tempio del Re dell'Oceano più di una volta. Più volte entri nel tempio, più riesci ad addentrarti.

Iwata:

Ho capito. Quindi, secondo Hiramuki-san c'è un unico filo conduttore tra Pikmin, The Legend of Zelda: Phantom Hourglass e The Legend of Zelda: Skyward Sword.

Hiramuki:

Esatto. Pikmin si svolge in 30 giorni e la distribuzione delle creature, che intanto crescono, cambia ogni giorno. Spero che i giocatori apprezzeranno il fatto che, man mano che la storia va avanti, la foresta di The Legend of Zelda: Skyward Sword cambia. L'ultima volta che si entra nella foresta, succede qualcosa di incredibile.

Iwata:

Ah sì?

Hiramuki:

Ma non posso dire altro. (ride)

Iwata:

Va bene. (ride) E lei, Ito-san?

Ito:

Secondo me, in molti reputano The Legend of Zelda come un gioco di avventura in stile medievale europeo. Ma in quest'ultimo, compaiono dei robot.

Iwata Asks
Ito:

È vero. (ride) Ci chiediamo spesso quale sia l'essenza di Zelda e, secondo me, una delle sue caratteristiche è quella di contenere tutto ciò che affascina. È il tipo di gioco che si può realizzare con libertà concettuale, tutti propongono le loro idee e un sacco di idee divertenti vengono inserite nel gioco. Il risultato è quella densità di cui parlavamo prima. È possibile giocare a questo gioco così denso in modo intuitivo, grazie all'accessorio Wii MotionPlus e spero che molti lo faranno.

Iwata:

È denso ma intuitivo da giocare.

Ito:

Sì. Personalmente, adoro il personaggio di

Video: Faih

Ora vorrei che vi rivolgeste, dal punto di vista di chi ha realizzato l'ambientazione del gioco, a chi non lo ha ancora compreso bene, spiegando che tipo di gioco è The Legend of Zelda: Skyward Sword e dando qualche consiglio.
Faih .

Iwata:

Faih accompagna Link nella sua avventura e fa da guida.

Ito:

Esatto. Noi la chiamiamo la cronaca di Faih. Ad esempio, se si puntano personaggi e nemici e si richiama Faih, lei parlerà con loro. E ciò che dice è molto divertente. (ride)

Iwata:

Alcune volte si apprendono cose che non si sarebbero potute conoscere in nessun altro modo.

Ito:

Esatto. In questo modo tutto si svela, perciò puntate ogni genere di cosa.

Iwata:

Bene. Fujibayashi-san sta partecipando a diverse sessioni, quindi, poiché avrò modo di chiedere un suo parere un'altra volta, voglio terminare con le mie considerazioni su quanto detto oggi. Pensavo a quanto fosse bello sentirvi parlare con piacere di ciò che avete realizzato, anche se è stato un progetto immenso, lo sviluppo ha richiesto molto tempo, ci sono stati molti cambiamenti in corso d'opera e sicuramente ci sono stati periodi in cui vi siete sentiti confusi e stanchi. Inoltre, anche se avevo in un certo senso capito il concetto di giocare nello stesso scenario più volte, oggi l'ho compreso meglio. Spero ancora di più che tutti, quando torneranno negli stessi scenari, noteranno la densità del gioco. Avete fatto un ottimo lavoro.

Iwata Asks
Tutti:

Grazie.